rai5_logo.png


Traviata (La) (Napoli)

In onda Martedì 15 gennaio 2013 all'1.35
e in replica domenica 20 gennaio alle 12.55

    » Segnala ad un amico

    Rosaria Bronzetti ci porta dietro le quinte del Teatro San Carlo di Napoli per La Traviata di Giuseppe Verdi.

    L’allestimento teatrale è curato dal regista cinematografico Ferzan Ozpetek e offre uno sguardo nuovo su un classico senza tempo, che ha appassionato e commosso gli spettatori di tutto il mondo. Il cineasta italo-turco, autore di film come “Le fate ignoranti” e “Mine Vaganti”, si affida alle scene del tre volte premio Oscar Dante Ferretti per allestire la sua visionaria versione del celeberrimo melodramma amoroso. A dirigere Orchestra e Coro del Teatro San Carlo uno degli astri nascenti della lirica contemporanea: Michele Mariotti. Violetta è l'italianissima Carmen Giannattasio, mentre nel ruolo di Alfredo il tenore Saimir Pirgu, giovane rivelazione della lirica. Il baritono Vladimir Stoyanov è infine Giorgio Germont.

    La mise en scène si annuncia all’insegna della tradizione. La vicenda è posticipata ad inizio del Novecento. Forti i richiami al gusto esotico e alla cultura ottomana, a quel tempo imperante nell'ambiente parigino. Il regista definisce la sua Traviata “tra champagne e narghilé”, e non nasconde di essersi ispirato alla Recherche di Proust.

    Racconta così alle telecamere di “Prima della Prima”: “A mio parere La Traviata è un’opera che cambia la psicologia delle persone, perché va a toccare delle corde profonde in ognuno di noi e ci aiuta a riscoprire aspetti della nostra vita passata, forse addirittura dell’infanzia, che avevamo dimenticato. Ho deciso di ambientare l’opera nella Parigi del 1910 perché mi interessa far sentire l’influenza dell’Impero Ottomano che c’era in quell’epoca, e poi perché quella è una cultura che porto sempre con me.”

    La regia televisiva di questa puntata è di Christian Angeli.

    GUARDA LA FOTOGALLERY >>

    Rai.it

    Siti Rai online: 847